Due modi di raccontare la memoria, la stessa mano che disegna: Rughe e La casa, di Paco Roca

approfondimenti, letture incrociate, recensioni

Come al solito, di lunedì, torno qui a parlare di libri. Anzi, come accade ormai sempre più spesso, alterno alla letteratura classica la forma del romanzo a fumetti. Questo perché mi ritrovo piacevolmente a leggere graphic novel in quelle giornate magari impegnatissime, quando solo carta bianca e inchiostro non bastano. Quelle volte in cui il supporto visivo delle illustrazioni mi è più che necessario. 

Nei giorni scorsi ho recuperato due graphic novel di Paco Roca, disegnatore spagnolo edito in Italia da Tunué, di cui non avevo ancora letto nulla (mea culpa). L’ho fatto davvero a distanza di poco tempo: ho letto prima Rughe (2013) e poi La casa (2016). Tanti sono stati i punti di contatto tra le due storie che ho pensato di sostituire quella che sarebbe diventata sicuramente la solita recensione del lunedì con una sorta di lettura incrociata. 

Vediamo se ci sono riuscita.